Comprensori

PHONE +39 335 6382149

L O A D I N G

“Fermo Mia” il primo portale D.o.c.
di Fermo e del territorio fermano.

 

Nel portale “Fermo Mia” troverete tantissime peculiarità storiche della città di Fermo e di tutto il fermano, la Fermo artistica, la Fermo culturale, la Fermo storica, la Fermo nascosta, la Fermo che non si conosce.

a cura di Piero Evandri

il territorio fermano

Comprensorio di Amandola - S.Vittoria

»  Home  »  Provincia di Fermo  »  Comprensorio di Amandola - Santa Vittoria in Matenano

Comprensorio di Amandola - Santa Vittoria in Matenano

Il comprensorio abbraccia sette comuni:
Amandola, Montefalcone Appennino, Montefortino, Montelparo, Santa Vittoria in Matenano, Servigliano e Smerillo, per una superficie totale di 241,05 kmq.

 

Il territorio è quasi interamente montuoso e ha come comuni capofila Amandola e Santa Vittoria in Matenano.

 

I comuni di questo territorio godono di splendidi paesaggi naturali. Montefortino, ad esempio, è un apprezzato centro turistico dei Sibillini che unisce bellezze paesaggistiche ad un patrimonio storico consistente.

 

In questo territorio è possibile fare escursioni nelle splendide Gole dell’Infernaccio e visitare il conosciutissimo Santuario della Madonna dell’Ambro (XVI° sec.).

Anche la città di Amandola gode di una posizione panoramica privilegiata e nel tempo è diventata un centro turistico-montano con una buona ricettività, impianti sportivi e ricreativi ed un centro storico ricco di testimonianze del passato. La città di Amandola si distingue ancora oggi per la lavorazione del legno, il restauro e l’antiquariato del mobile.

 

Santa Vittoria in Matenano  sorge su una dorsale Sub Appenninica e, fondata dai Monaci Farfensi nell’890, nel suo centro storico conserva le tracce del suo ricco passato: l’Arco Gotico del Palazzo Comunale, i Resti dell’antico Castello e Monastero Farfense, il Monastero Benedettino, il Cappellone degli Innocenti (costruzione sul Monte Matenano che conserva bellissimi affreschi del XV° sec.) e molto altro.

Si ricordano la cittadina di Servigliano, con il suo bellissimo e tipico impianto urbanistico di borgo del settecento, e il paese di Smerillo, conosciuto per le sue attrattive naturalistiche: è nascosto infatti tra boschi di grande interesse floristico ed è ricco di fossili, in quanto cinque milioni di anni fa il suo territorio altro non era che un fondale marino.

 

Per il folklore si ricordano il “Carnevale de li Paniccià”, carnevale paesano molto noto di Amandola, la rievocazione di tradizioni popolari detta” Lu Ciuturellu”che si svolge a Montefalcone Appennino il lunedì di Pasqua,la”Sfilata delle Canestrelle”, a Montelparo la prima domenica di settembre e il” Torneo Cavalleresco di Castel Clementino “, che si svolge la prima domenica dopo ferragosto a Servigliano.

Per le feste e le sagre ricordiamo: la”Papera d’Oro”, sagra delle pappardelle con la papera a Montelparo in agosto, la “Sagra delle Cucciole” a Montefortino a fine agosto, il Falco Festival”Tra arte e Natura”a Montefalcone la prima settimana di agosto,”Sapori d’Autunno”, mostra mercato di prodotti tipici autunnali a Montefalcone la seconda domenica di ottobre e “Diamanti a Tavola”, rassegna di prodotti tipici, specialmente il tartufo nostrano, in Amandola la prima settimana di novembre.

»Comprensorio di Sant'Elpidio a Mare - Montegiorgio

© www.FermoMia.it  -  Testi di Alessandra Di Ruscio

© Copyright foto - www.FermoMia.it

Info: contatti - contact us

» E' vietata la riproduzione, anche per sunti di testi e immagini.

N.B. Si declina ogni responsabilità per inesattezze o variazioni relative ai dati pubblicati, rimaniamo a disposizione per ogni segnalazione e richiesta di ulteriori informazioni.

Scegli i nostri canali della Qualità Made in Italy  -  Choose our channels of the Made in Italy Quality